02 settembre, 2009

Nei 13 CSI della Provincia di Roma informazioni e consulenze per la regolarizzazione di colf e badanti



Nei 13 CSI della Provincia di Roma informazioni e consulenze per la regolarizzazione di colf e badanti

In occasione della regolarizzazione di colf e badanti che darà la possibilità dal 1° al 30 settembre di sanare la posizione di una colf e due badanti extracomunitarie - comunitarie o italiane - (a patto che dimostri di averle alle proprie dipendenze almeno dal 30 marzo 2009), presso i CSI - Centri Servizi per Immigrati - della Provincia di Roma sarà possibile, per i datori di lavoro e per gli stessi immigrati, reperire informazioni e avere consulenza e assistenza gratuita per la compilazione dei moduli e i relativi adempimenti.

“I nostri CSI - spiega Claudio Cecchini, Assessore alle Politiche Sociali e per la Famiglia della Provincia di Roma - operano da anni per favorire l’inserimento lavorativo, sociale e culturale della popolazione immigrata e rappresentano un punto di riferimento nella realtà della nostra provincia. Abbiamo ritenuto quindi importante e necessario mettere a disposizione la loro esperienza e la loro professionalità in occasione di questa iniziativa, visto che la procedura risulta non essere estremamente semplice e agevole e qualche eventuale errore potrebbe inficiare la domanda di regolarizzazione”.

I moduli per la presentazione delle domande dovranno, infatti, essere compilati utilizzando il software scaricato e fornendo i dati del datore di lavoro e del lavoratore da regolarizzare, oltre agli estremi del versamento da 500 euro già effettuato.

I CSI DELLA PROVINCIA DI ROMA

CSI VIGNALI
Via Rolando Vignali, 14
Tel: 06 7290 1720 Fax: 06 7297 3345
Coordinatore: Emilio Perucci

CSI FRASCATI
Via Sciadonna, 24/26
Tel: 06 9401 5468 Fax: 06 9420 032
Coordinatore: Emilio Perucci

CSI PRIMAVALLE
Via Decio Azzolino, 7
Tel: 06 9970 2121 Fax: 06 9970 2419
Coordinatore: Emilio Perucci

CSI DRAGONCELLO
Via Ottone Fattiboni, 77
Tel: 06 5216 9745 Fax: 06 5216 9745
Coordinatore: Alessandro Bellocci

CSI MORLUPO
Via San Michele, 87/89
Tel: 06 9071 587 FAX: 06 9019 9546
Coordinatore: Angela Scalzo

CSI MONTEROTONDO
Via Val di Fassa, 1/C
Tel: 06 9003 747 Fax: 06 9003 747
Coordinatore: Angela Scalzo

CSI GUIDONIA
Via Roma, 192
Tel: 0774 300 831 Fax: 0774 340 568
Coordinatore: Angela Scalzo

CSI TIVOLI
Via Empolitana, 234/236
Tel: 0774 333 024 Fax: 0774 708 880
Coordinatore: Stefania Carai

CSI COLLEFERRO
Via Carpinetana Sud, 144
Tel:06 9701 321 Fax: 06 9723 2261
Coordinatore: Nicola Filippo Titta

CSI CERVETERI
Largo di Villa Olio, 9/10
Tel: 06 9955 2849 Fax: 06 9940 020
Coordinatore: Nicola Filippo Titta

CSI POMEZIA
Via Pontina Vecchia,12
Tel: 06 9071 587 Fax: 06 9019 9546
Coordinatore: Nicola Filippo Titta

CSI FIUMICINO
Via Del Canale, 12
Tel: 06 5040 2
Coordinatore: Alessandro Belocchi

CSI PALIDORO
Piazza Santi Filippo e Giacomo, 19
Tel: 06 6169 7124 Fax: 06 6169 7124
Coordinatore: Alessandro Belocchi

1 commento:

Comunicazione ha detto...

"Siamo stanchi, da sei anni veniamo pagati di meno e senza un futuro professionale e previdenziale...
Presidente Zingaretti faccia qualcosa di sinistra! Porti solidarietà al Suo precariato prima di darla a quello degli altri! Da oltre sei anni lavoriamo come supporto operativo ai dipendenti della Provincia di Roma, ma in realtà svolgiamo le stesse funzioni dei dipendenti provinciali, anche se veniamo pagati di meno. Viene, quindi, da chiedersi se i Fondi comunitari utilizzati per pagare i nostri stipendi vengano imputati alle corrispondenti voci di bilancio.
Ad esempio gli sportelli C.S.I. (Centri Servizi per l’Immigrazione) non è chiaro a quale Servizio facciano capo. Come supporto operativo devono pure dipendere da qualche Servizio della Provincia, altrimenti se sono un Servizio a sé stante non sono più da considerare come supporto operativo. In realtà, sappiamo benissimo che, facendo i CSI Orientamento e Informazione (vedi Legge n. 150 del 2000) fanno capo all’U.R.P.. Dunque, il F.S.E. va a finanziare una voce di bilancio per gli stipendi del personale della Provincia?
Il personale esterno impiegato negli Uffici provinciali, non rappresenta, verosimilmente, oltre il 50% dell’intero personale?
Qualora, si dicesse, come da più parti si è sentito dire: mancano i fondi per stabilizzare i Lavoratori Esterni, si deve osservare, a quel punto, che gli stipendi dei Dirigenti superano in media di oltre 100.000 euro all’anno. Basterebbe diminuire di qualche decina di migliaia di euro questi ed altri stipendi non pubblicati per ritagliare altre voci di bilancio proprie della Provincia di Roma, per pagare e stabilizzare il personale precario, senza utilizzare il F.S.E. per coprire voci di bilancio, rendendo in modo permanente esterni e discriminati i lavoratori in questione. Auguri per un 2010 più rispettoso della legge e senza discriminazione"

approfondimento:
http://entilocali.rdbcub.it/fileadmin/archivio/entilocali/20080521_rm_prov_boll_5_II_apr_2008.doc.